Aluminium Grand Piano

Rippen Piano - pianoforte a coda - Aluminium Grand Piano

Concepito nel 1937, costruito a partire dal 1948 in cinquecento esemplari,

Il Rippen Grand è un pianoforte in alluminio,

con tavola armonica tradizionale, meccanica Renner, lunghezza 1.85 e peso 210 kg.E' stato fabbricato in Olanda, a Ede fino alla fine degli anni 70.


0 commenti:

PIANO-ROULETTE

Di certo lascera' indifferenti molti ma non tutti..

Almeno io ,grande giocatore di roulette ho sempre sognato di poter suonare ed avere pure una ruolette..


Sara'destinato a sale da gioco, ad ambienti particolari tipo club,ma reputo il PIANO-ROULETTE un idea interessante e simpatica per abbinare due passioni molto forti quella per il pianoforte e quella del gioco .
Ecco il SITO della ditta che lo fabbrica!

4 commenti:

PIANOFORTE TERMOSIFONE

Girovagando tra le immagini di internet mi sono imbattuto in questa foto.


Non si tratta certo di un pianoforte , ma bensi' di un termosifone.


Ho trovato questa immagine curiosa....sicuramente un bel complemento d'arredo per riscaldare la vostra stanza della musica..

N.B.Tutti sanno di non mettere il pianoforte vicino al termosifone..ma per chi non sappia cio' consiglio di provvedere in quanto tale fonte di calore danneggia pesantemento il nostro amato strumento

3 commenti:

Un Pianoforte da Museo.

Ecco a voi un Pianoforte da Museo.

Un'opera d'arte disegnata da Daniel Libeskind (Łódź, 12 maggio 1946) , architetto statunitense, nato in Polonia, figlio di due sopravvissuti ai campi di sterminio nazisti, tra i principali esponenti del decostruttivismo nell'architettura americana.


2 commenti:

Una casa per pianoforte


Ecco qui che i ruoli si ribaltano ...
non piu' un pianoforte in casa
ma una casa per pianoforte!

Ecco l'immagine di un edificio proprio a forma di pianoforte..con annesso un violino di non piccole dimensioni.

Una forma architettonica di arte.


L'edificio si trova in Cina.


0 commenti:

DOPPIO BORGATO.



Luigi Borgato,ecco il nome del suo ideatore e costruttore,

ha realizzato un nuovo
strumento il “DOPPIO BORGATO”:

un doppio pianoforte in una forma molto ampia, accoppiando un
pianoforte da concerto ad un secondo pianoforte azionato da una pedaliera di 37 pedali, aumentandone le
possibilità espressive rispetto ai suoi predecessori ottocenteschi.
IL “DOPPIO BORGATO” apre una nuova pagina per il mondo musicale, poiché questo strumento offre nuove
possibilità ad interpreti e compositori

Così riporta nel suo sito il sig.Borgato.

L'Italia continua ad essere una fonte inesauribile di genialità e creativita'.

0 commenti:

PIANOFORTE ECCENTRICO

PIANOFORTE ECCENTRICO....

Sicuramente l'aggettivo è corretto!

Schimmel K 208 Pegasus Oval Art Grand Piano

Il pianoforte come potete notare ha una forma ovale molto particolare.
E' costituita in un unico blocco ma con 10 mila pezzi che lo compongono, lavorati e assemblati con maestria artigianale. Ricordo poi che trattasi di uno Schimmel,quindi alla varieta' della forma corrisponde un contenuto di tutto rispetto.
Sicuramente un bel pianoforte,fuori dai canoni classici ma di gusto.
Per la serie anche il classico puo' cambiare se fatto con gusto!
Cosa ne pensate?
..ps.Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai $110,000..

1 commenti:

TOY PIANO (PIU' DI UN GIOCATTOLO)

TOY PIANO



Molto piu' di un giocattolo.



Con molta probabilità pensavate che uno strumento simile potesse esistere solo nei fumetti ma invece è un vero e proprio pianoforte!

C'è anche chi lo suona per professione come la pianista Isabel Ettenauer.

La Ettenauer ha scoperto il Toy piano per caso suonado la Suite for Toy Piano di John Cag ,adesso è una cultrice di questo pianoforte avendone ben diciassette.
Il Toy Piano venne ideato da un immigrato tedesco di nome Albert Schoenhut, non misura più di 50 cm in larghezza,puo' essere in legno o in plastica e produce un particolare suono .

Proprio il suo particolare suono ha indotto Cage(compositore della Suite for Toy Piano ) ad utilizzarlo ,e dopo di lui altri come Yann Tiersen , sia nel suo album “La Valse des Monstres“, sia per alcuni pezzi della colonna sonora del film Amelie, ne hanno fatto uso.




Sito ufficiale toy piano:http://www.toypiano.com/



2 commenti:

SPARTITO DI LOVE SONG

SPARTITO Love Song

Sara Bereilles

compositrice e pianista america nel 2007 divenne famosa per un motivo molto dolce dal titolo “Love Song”.

0 commenti:

SPARTITO DI ASTOR PIAZZOLLA-Libertango

SPARTITO DEL Libertango

di Ástor Piazzolla .

Piazzolla è stato un compositore e musicista argnetino che ha data fama alla sua terra. Denominato El Gran Ástor o El Gato, per la sua furbizia e astuzia, fu uno dei riformatori stilistici del tango argentino.

Il suo Libertango è una delle melodie piu' famose per il suo intercalare inconfondibile .

E' un brano intenso ,ricco di passione .
Ecco qui lo SPARTITO GRATIS da scaricare dalla rete:

0 commenti:

SPARTITI GRATIS PIANOFORTE

SPARTITO PER PIANO DEL FILM:
IL PADRINO

Prima delle tre pellicole della trilogia omonima firmata dal regista Francis Ford Coppola. Il Padrino è stata infatti considerata la seconda miglior pellicola statunitense della storia dall’American Film Institute .

Ecco lo Spartito gratis per pianoforte della colonna sonora di questo meraviglioso film,nel quale la musica descrive in modo puntuale l'ambientazione malavitosa della pellicola.

Versione arrangiata da Atsushi Nomura : Scarica gratis qua

0 commenti:

SPARTITI GRATIS PIANOFORTE


IL BLOG DEGLI SPARTITI GRATIS DI PIANOFORTE.


TROVERETE INNUMEREVOLI LINK
AGLI SPARTITI GRATIS DISPONIBILI SULLA RETE.

IL SISTEMA E' SEMPLICE:
VENGONO LINCATI ED EDICHETTATI GLI SPARTITI IN MODO CHE IL VISITATORE VENGA INDIRIZZATO DIRETTAMENTE SUL SITO CHE METTE A DISPOSIZIONE GRATIS LO SPARTITO.

0 commenti:

IL PIANOFORTE D'ORO(DI Elvis Presley)

IL PIANOFORTE IN FOTO E' APPARTENUTO
AL GRANDE




QUESTO E' GIA UN BUON MOTIVO PER DESIDERARLO E VOLERCI SUONARE QUALCOSA.


SE POI SI SOTTOLINEA IL FATTO CHE TALE STRUMENTO E' INTERAMENTE IN ORO PURO A 24 CARATI


LA VOGLIA DI POSSEDERLO SICURAMENTE AUMENTA.

PER LA SERIE BELLI MA IMPOSSIBILI DA POSSEDERE(ALMENO PER LA MAGGIOR PARTE DEI MUSICISTI)




0 commenti:

PIANOFORTE DI LEGO

ECCO A VOI LE FOTO DI UN

PIANOFORTE
INTERAMENTE FATTO DI LEGO.

SI AVETE BEN CAPITO ,IL PIANO E' STATO COSTRUITO CON I MATTONCINI COLORATI PASSIONE DI TUTTI I BAMBINI.




0 commenti:

PIANOFORTE BRUSSEL

ECCOVI IL PIANOFORTE BRUSSEL
CREATO DA

Ing. Jürgen Felsenstein, office Nobert Schlesinger
sempre per Boesendorfe



Un modello d'arte piuttosto particolare.


0 commenti:

IL PIANOFORTE MODELLO MARCHESE

Questo modello di pianoforte
detto Marchese
è un esempio splendido della combinazione di arte e di tradizione.


Ecco l'immagine:




0 commenti:

PIANOFORTE EMPEROR

PIANOFORTE MODELLO IMPERATORE.

Nel 1869, l'imperatore d'Austria ha presentato un grande piano pienamente ornato come regalo all'imperatore del Giappone. Ma poco tempo dopo lo strumento è stato perso in un incendio nel palazzo del Tenno.Ma esistendo i progetti questi sono stati usati come base per produzione PIANOFORTE MODELLO IMPERATORE, una replica esatta dello strumento originale. Il modello è decorato ad intaglio ed i particolari dorati sono interamente fatti a mano in un processo scrupoloso per ricreare il tocco imperiale speciale del piano



0 commenti:

IL PIANOFORTE DI PORSCHE.

IL PIANOFORTE DI PORSCHE.

Nasce da un progetto congiunto di Porsche e Bosendorfer, una

nuova idea di pianoforte.





Eleganza,materiali high-tech senza rinunciare al bel suono.


Inoltre attraverso l'utilizzo di questi nuovi materiali il pianoforte risulta essere piu' leggero.

Cosa ne pensate?

0 commenti:

IL PIANOFORTE DI SWAROVSKI

ECCO LE IMMAGINI DEL

PIANOFORTE SECONDO SWAROVSKI.





Si chiama Swarovski studded Piano ,un pianoforte con ben 8.000 cristalli Swarovski e profilato in oro 18 kt.
Viene venduto da una ditta Americana , per chi ama gli strumenti un bell'investimento.

0 commenti:

Arthur Rubinstein


Arthur Rubinstein


(Łódź, 28 gennaio 1887 – Ginevra, 20 dicembre 1982)


Pianista polacco naturalizzato statunitense.Viene considerato uno dei più grandi concertisti del Novecento. Celebre soprattutto per le sue esecuzioni di Chopin,dove virtuosismo e poesia trovavano piana armonia tanto da qualificarlo come uno dei migliori interpreti di Chopin.

Un raro video del Pianista Arthur Rubinstein

Chopin - Etude As-dur op.25 n 1


Sebbene la sua notorietà internazionale sia prevalentemente legata al suo repertorio come solista, Rubinstein è stato anche un ottimo interprete della musica da camera, insieme a Szeryng, Heifetz, Piatigorsky e al Guarneri Quartet. Oltre a Chopin, egli ha anche registrato musiche di Beethoven, Brahms, Schubert, Schumann e Dvořák.

Altro video raro in bianco e nero.

Chopin Polonaise in la bémol majeur

(da non perdere)

0 commenti:

Sorabji:Opus Clavicembalisticum

Opus Clavicembalisticum


Opera monumentale del compositore e pianista britannico Sorabji.



E' una delle sue opere più famose dell'autore e viene considerato uno dei

pezzi più difficili

mai scritti per pianoforte per virtuosismo trascendentale .

Ha una durata considerevole (quasi 5 ore),

La mole del lavoro di Sorabji è mastodontica (oltre 11.000 pagine di spartiti e 100 ore di musica) ;cio' lo fa rientrare fra i compositori più prolifici del XX secolo.

Ecco il video(AUDIO) di una piccola parte dell'opera:

John Ogdon

Sorabji: Opus Clavicembalisticum Mvt 1 Inoroito -



0 commenti:

Milij Balakirev -ISLAMEY(Una delle pagine piu' difficili per pianoforte)

Islamey,
scritta nel 1869 da Milij Balakirev
è una delle pagine per pianoforte piu' difficile che siano state scritte.
-
Il compositore russo, guida del Gruppo dei cinque, si distaccò dalle forme musicali tradizionali attingendo al ricco patrimonio delle melodie popolari dell'Asia centrale.
Non potevo farvi mancare lo SPARTITO GRATIS anche di ISLAMEY:
-
--
Ecco alcuni video
1) non è possibile incorporarlo per cui si deve vederlo direttamente su you tube:qui il LINK
-
2)solo l' audio del pianista Sergio Fiorentino
3)Qui una parte di islamey eseguita da un amico del conservatorio
V.Bellini di Catania.
Alessandro Mazzamuto

0 commenti:

Suonare il Pianoforte con un'arancia?

E' possibile suonare una pezzo di Chopin al Pianoforte con una Arancia in mano?
Beh ,un noto pianista riesce a fare pure questo ; si tratta del simpatico e bravo
-
Lang Lang
-
Eccovi il video:
P.S.Chi riesce a fare qualcosa di simile ci avvisi!!

0 commenti:

Il Grande Richter

Svjatoslav Teofilovič Richter
Crebbe a Odessa e la sua prima formazione musicale fu in prevalenza da autodidatta.In un'intervista pubblicata all'inizio degli anni '90, Richter raccontò che, durante la sua avventurosa adolescenza ad Odessa, fu molto più interessato alla direzione d'orchestra che al pianoforte e che, la sua vera passione giovanile, furono le opere liriche di Verdi, Wagner e Puccini piuttosto che i lavori pianistici dei grandi autori ottocenteschi, che poi sarebbero diventati una pietra miliare del suo repertorio.
Studiò con Heinrich Neuhaus che aveva insegnato anche ad Emil Gilels e che indicava Richter come "lo studente geniale, il cui arrivo aveva atteso per tutta la vita". Divenne anche noto per aver saltato delle lezioni obbligatorie al conservatorio ed essere stato espulso per due volte durante il primo anno.
L'occidente iniziò a conoscere Richter e la sua fama grazie a delle registrazioni eseguite durante gli anni '50. Non gli fu permesso di recarsi in tour negli Stati Uniti fino al 1960, ma quando ciò avvenne le sue tournée furono memorabili. Morì a Mosca mentre stava preparando una tournée concertistica, all'età di ottantadue anni.
-
Richter plays Chopin Etude Op. 10 No. 12

Richter plays Rachmaninov

Sviatoslav Richter - Chopin Etude op.10 no.12

0 commenti:

Video sulla corretta posizione della mano al Pianoforte.

Ecco un video che mostra corretta posizione della mano al Pianoforte.
Hand Position - Beginner Piano Lesson #6
Una corretta posizione della mano sul pianoforte è un elemento che almeno all'inizio degli studi sembra essere il chiodo fisso degli insegnanti.
Metti bene la mano!Non abbassare il polso,non alzarlo troppo!
Queste sono frasi che ogni pianista si sarà sentito dire dal proprio maestro.
L'esperienza e lo studio pero' mi portano a dire che se all'inizio degli studi una posizione strutturata della mano tipo "manichino" sembra quella ideale,in realta' non è cosi'.
Infatti tenere una posizione imposta comporta molto spesso un irrigidimento della mano e non viene sfruttata l'elasticità della stessa.
Nel post precedenti mostro come diversi pianisti tengono la mano in modo diametralmente opposto l'uno all'altro;chi con il polso basso , chi piu' in alto..chi addirittura con le dita stese.
Quelli proposti sono grandi pianisti ,ai quali non puo' dirsi di certo di mancare di tecnica o altro.
Quindi la conclusione a questa breve digressione è:
Se all'inizio degli studi è bene assumere una corretta posizione anche se imposta dal proprio insegnante;piu' in la' con gli studi occorre trovare la
PROPRIA POSIZIONE DELLA MANO.
Soltanto così si riuscirà ad ottenere il massimo dai nostri studi,la mano deve essere espressione di tutto il corpo di un pianista e quindi deve assumere una posizione quanto piu' naturale e confacente al pezzo da eseguire.
Spero condividiate!


1 commenti:

La posizione della mano sul pianoforte

Ecco le foto della posizione della mano tenuta da alcuni grandi del pianoforte.
Martha Argerich at the Chopin International competition

Maurizio Pollini plays Chopin Nocturne no. 8 op. 27 no




Rachmaninoff - Piano Concerto n. 3 Horowitz- Mehta 1978
Molto particolare la sua posizione,con il polso piu' basso della tastiera.

0 commenti:

CREA I TUOI SPARTITI DI PIANOFORTE DA UN FILE MIDI.

ADESSO GLI SPARTITI TE LI CREI DA TE!
--
Un Ottimo Programma che permette di
creare gli spartiti da suonare al pianoforte
direttamente dal file midi è:
-
MIDIView 1.1


Attraverso questo software si potranno visualizzare e salvare gli spartiti musicali ottenuti da un file audio in formato MIDI.

Alcune delle principali caratteristiche di MidiVieW sono :





  • Mentre si ascolta la base midi si puo'osservare le note scorrere sul pentagramma
  • Anteprima dei risultati prima della stampa

Basta avere il file midi e

con questo programma riusciremo ad ottenere lo spartito.

Utile quindi anche per stampare spartiti irreperibili!

Il programma viene offerto in prova qui per 15 giorni :

http://utenti.html.it/sito/download/software/getit/4923/midiview/

Ma credo che non potrete piu' farne a meno!

0 commenti:

Le grandi mani di Rachmaninov (video comico)

Rachmaninov had big Hands
Un video molto simpatico e comico in cui si esalta con ironia
la grandezza delle mani di Rachmaninov .
I creatori due comici:Igudesman & Joo
Infatti gli accordi piu' ampi vengono suonati con l'usilio di listelli di legno.
E' risaputo certamente che le mani di Rachmaninov erano enormi e molto agili negli spostamenti laterali e la sua scrittura pianistica risulta molto scomoda per mani abbastanza piccole

0 commenti:

351 spartiti gratuiti per Pianoforte e Molto di più

Vi propongo un utilissimo sito ,dove poter trovare

spartiti gratuiti per pianoforte:

il suo nome


Il sito ha una interfaccia molto intuitivo ed una grafica efficace.

Si trova praticamente tutto cio'che puo' essere interessante per un musicista e nel nostro caso piu' di 351 spartiti gratuiti per Pianoforte.


Il sito è tradotto in sei lingue:francese,inglese,spagnolo ed altre lingue.


Presenta quattro sezioni principali:


Spartiti -Strumenti-Artisti-Novità


1)Sotto la voce Spartiti troviamo:

Varietà-Canzoni per Bambini-Classici-Colonne Sonore-Cartoni Animati-Varie-Composizione Personale-Jazz e Blues-Tv series-Games.


2)Sotto quella Strumenti:

Fisarmonica-Viola-Fagotto-Batteria-Song+Piano-Clarinetto-Contrabbasso-Corno e Corno Inglese-Cornamusa-Flauto dolce e traverso-Chitarra-Arpa-Oboe-Organo-Pianoforte-Sassofono-Sintetizzatore-Trombone-Tromba-Tuba-Ukulèlè-Violino-Violoncello


3)Per la terza sezione ,quella Artisti sono presenti spartiti di :

Tokio Hotel-Nightwish-Camo Rock-Metallica-Beatles-Brintney Spears-Linkin Parc e molti altri ancora

4)Infine nell'ultima categia quella delle Novità son presenti piu' di 1173 spartiti gratuiti

0 commenti:

Cani Al Pianoforte.

Cani Al Pianoforte.
In questo caso l'affermazione Cane al Pianoforte non significa quello che tutti
pensate, ma si tratta realmente di un simpaticissimo video che ritrae
due cagnolini che suonano in duo il Pianoforte.
_______________________
Avendo gia' nella stessa sezione gatti e criceti non poteva mancare un video che ritraesse il migliore amico dell'uomo alle prese con il nostro amato strumento.

0 commenti:

Criceto e popcorn Al Pianoforte

Criceto e popcorn Al Pianoforte
Uno strano video,molto particolare mostra un piccolo criceto mangiare un popcorn sui tasti di un pianoforte a coda..
Per la serie le stranezze non finiscono mai,altro video della saga
Pianoforte e Animali.
Vi anticipo che questo video è stato visto piu' di 4 milioni di volte!

0 commenti:

Sibelius 5,il concorrente di Finale?

Sibelius 5


Sibelius 5 è un programma per scrivere, suonare, stampare e pubblicare note sul pentagramma musicale.


Adatto sia ai principianti, ma anche ai musicisti professionisti o semplici appassionati che vogliono far conoscere la propria arte a quante più persone possibili; tutto questo in modo facile e veloce. Oltre a usare le proprie idee, in Sibelius ce ne sono oltre 2000 già pronte – ideali per la didattica.


Inoltre Sibelius 5 implementa lo standard Sound Essentials – una raccolta di oltre 150 suoni e centinaia di suoni percussivi non intonati per un’ampia gamma di strumenti orchestrali, bandistici, rock & pop, jazz e marching band e un set General MIDI completo. Abbiamo selezionato i suoni delle librerie più famose: Garritan Personal Orchestra, Garritan Jazz & Big Band, Garritan Concert & Marching Band, M-Audio Session e Tapspace Virtual Drumline – tutto ciò che serve per riprodurre e realizzare fi le audio e CD a livello professionale.


Sibelius permette infine la conversione nel formato mp3 e la masterizzazione su CD.


Ecco il collegamento con il sito del produttore dove vengono elencate tutte le caratteristiche e le condizioni del prodotto:QUI

0 commenti:

KBPiano

KBPiano

KB Piano non solo permette di trasformare il vostro computer in un pianoforte ,ma è molto di più.



Permette infatti di creare facilmente melodie con più strumenti (chitarra, basso, batteria, voce e dal tuo microfono),



anche se non si conosce la teoria musicale.



Una volta terminata vostra creazione ,permette l'esportazione in midi d'onda e e permette di ascoltare i file nella maggior parte dei software di lettura audio.



Se volete provarlo ecco il link:


Qui

0 commenti:

Virtual keyboard-piano

Virtual keyboard-piano
Ecco una simpatica tastiera da poter suonare con il vostro mouse.


Diversi sono gli strumenti selezionabile e le basi di batteria adattabili.


Un simpatico passatempo,non molto professionale,più adatto all'uso di bambini.



Qui per poter interaggire con la tastiera

0 commenti:

NoteWorthy Composer

SOFTWARE PER PIANISTI

La nuova sezione di siamo pianisti!
Per coloro che amano il combinato pc e pianoforte.
La nuova sezione cercherà di soddisfare le vostre aspettative.






e' un software di composizione e notazione musicale per le piattaforme Windows.


Esso consente di creare, registrare, modificare, stampare e riprodurre i tuoi spartiti musicali in notazione musicale.


È possibile utilizzare il built-in che permette di adattare rapidamente una parte scritta per uno strumento in una diversa chiave per il tuo strumento.


. La funzione di stampa consente di pubblicare foglio di musica direttamente dal desktop.



È anche possibile salvare la composizione come un MIDI .


Il download è gratuito da questo sito.


Ecco il collegamento sul sito ufficiale per scaricare il programma:


0 commenti:

Emily Bear-Pianista e compositrice a 6 anni

Emily Bear

Pianista e compositrice a 6 anni

Emily e' la piu' giovane solista esecutitrice nella storia del Ravinia Festival, ha suonato con molti ben noti musicisti, apparsa su "La Ellen DeGeneres Show" nel mese di ottobre e novembre 2007 e gennaio 2008 ,ha recentemente eseguito un concerto di 30 minuti alla Casa Bianca.

Musica classica, jazz e boogie è naturale per lei.

Suona tutto divinamente!

Esegue un elenco di grandi classici e standard, e compone anche delle melodie molto dolci,quali magiche.

Ellen's Song - Emily Bear

This song is an original composition, written for Ellen on occasion of Emily's appearance on the Ellen DeGeneres show.

Definita il Prossimo Mozart

"The Next Mozart? 6-Year Old Piano Prodigy Wows All"

Video documento su Emily Bear


Emily Bear on Ellen
Mi ha incuriosito questa "bimba"...riporto i suoi dati :
Emily Bear adesso ha sette anni ed ha iniziato i suoi studi di pianoforte con Emilio delRosario del Musica Institute di Chicago (MIC). Lei attualmente studia il pianoforte con Maria Sauer della Chicago Symphony Orchestra e improvvisazione jazz con Alan Swain.
Emily ha ricevuto l'attenzione nazionale, quando è stata ospite su :La Ellen DeGeneres Show. Apparsa in 3 episodi in tre mesi e mezzo: 3 ottobre e 23 novembre 2007 e gennaio 2008.
Emily ha fatto il suo debutto professionale con l'esecuzione di un concerto da solista al Ravinia Festival di Musica nel luglio del 2007 quando aveva 5 anni. Ha svolto un programma di 40 minuti mescolando diversi generi musicali: classica, jazz e le sue composizioni originali.
Emily ha registrato il suo primo CD a cinque anni nel luglio del 2007.
Il CD è una miscela di standard jazz e canzoni originali. Un secondo CD, l'amore in noi, con 10 canzoni originali (compreso il 3, che ha debuttato su The Ellen DeGeneres Show), è stato rilasciato nel mese di aprile 2008. Inoltre è un membro del ASCAP e AFTRA.

0 commenti:

Liszt's Paganini-Etude in B major, La Campanella(Animazione al Pianoforte)

Liszt's Paganini-Etude in B major,

La Campanella

(Animazione al Pianoforte)

Liszt - Paganini Etude No.3 - La Campanella (piano)DAL VIVO!!

0 commenti:

Polonaise No. 53 by Chopin(Animazione al Pianoforte)

Polonaise No. 53 by Chopin
Animazione al Pianoforte
della polacca n.53 di Chopin

0 commenti:

Beethoven's Fur Elise- Beethoven's Moonlight Sonata(Animazione al Pianoforte)

Animazione al Pianoforte
Beethoven's Fur Elise
Per Elisa di Beethoven
Beethoven's Moonlight Sonata

1 commenti:

Mozart Alla Turca Animazione al Pianoforte

Mozart

Marcia Alla Turca

Animazione al Pianoforte

Una simpatica animazione in 3d al pianoforte della Marcia alla Turca di Mozart

0 commenti:

Hungarian Rhapsody Animation

Hungarian Rhapsody Animation

Un'altra bellissima animazione al pianoforte

0 commenti:

ANIMAZIONI AL PIANOFORTE

ANIMAZIONI AL PIANOFORTE

Modellistica ed animazione utilizzando miscelatore 2.42, alberino-pro nel CS di Photoshop e in FinalCut.

Modeling and animation using Blender 2.42, post-pro in Photoshop CS and FinalCut.

0 commenti:

PIANO MEN(UNA ANIMAZIONE LEGO)

PIANO MEN(UNA ANIMAZIONE LEGO)
UNA BREVE ANIMAZIONE(NON PROPRIAMENTE CLASSICA) DI UN OMINO DELLA LEGO CHE SUONA IL PIANOFORTE

0 commenti:

The Piano(Film e animazione)

THE PIANO

Il piano è un'animazione circa un uomo anziano, lui genere di sguardi indietro alle cose che è andato attraverso nella sua vita.

Il significato di questa animazione ha potuto essere interpretato in molti modi diversi. Una storia commovente effettivamente .

The Piano is an animation about an old man, he kind of looks back at the things he has gone through in his life. The meaning of this animation could be interpreted in many different ways. A touching story indeed

La musica tratta da " Il favoloso mondo d’Amélie Poulain" è del compositore francese

Yann Tiersen

esponente del minimalismo, una corrente della musica classica che già in passato ha avuto modo di segnare la storia del cinema (grazie soprattutto alle colonne sonore di Michael Nyman e Philip Glass).

Ecco per voi

lo spartito gratis per pianoforte

clicca QUI

Eccovi anche il tutorial:

Grazie a questo video riuscirete a suanare la melodia
Comptine d'un autre été,veramente un video ben fatto spiegato passo passo
TUTORIAL: Comptine d'un autre été: L'après-midi

0 commenti:

I PEDALI DEL PIANOFORTE.

Si distinguono i seguenti tipi di pedale:

risonanza o forte (normalmente a destra)

Tale pedale, una volta azionato, alza contemporaneamente tutti gli smorzatori, sorta di feltrini che hanno il compito di fermare le vibrazioni della corda immediatamente dopo il rilascio del tasto. Di conseguenza, azionando il pedale, le corde continuano a vibrare finché il suono non si spegne naturalmente. L'impiego di questo pedale aiuta a legare i suoni ed, eventualmente, a creare una sorta di alone timbrico e armonico dato anche dal resto delle corde non più smorzate che entrano in una vibrazione simpatica generata dalle onde sonore delle note appena suonate.

una corda o piano o 1C (normalmente a sinistra)

Tale pedale, nei pianoforti a coda, sposta leggermente tutta la tastiera e la martelliera verso la destra dell'esecutore. In tal modo il martelletto azionato dalla pressione del tasto colpisce solamente una o due corde delle tre che sono associate a ogni tasto (nei medi e acuti ogni nota è intonata da tre corde all'unisono, nella parte alta dei bassi, cioè le corde filate, ogni nota è intonata da due corde, mentre l'ottava più bassa possiede una sola corda per nota: in questa regione quindi il solo effetto di questo pedale è lo spostamento del punto di contatto sul martelletto).
Nel dettaglio bisogna considerare anche che i martelletti sono ricoperti da feltrini nei quali si formano dei solchi dati dai ripetuti urti con le corde. Si agisce sulla durezza del suono ammorbidendo il feltro dei martelletti e quindi si può aumentare o diminuire l'effetto del pedale essendo il punto di contatto spostato rispetto a quando il pedale non è azionato. L'azione di spostamento della martelliera comporta che i feltrini dei martelletti urtino la corda in un punto diverso dai solchi e quindi in un punto in cui sono più morbidi. L'effetto è quello di produrre un suono più flebile, ovattato e intimo, adatto a creare particolari atmosfere sonore.
Il medesimo effetto (con risultato molto meno caratterizzato) viene ottenuto nei pianoforti verticali avvicinando i martelletti alle corde, e accorciando in tal modo il percorso che il martelletto compie per raggiungere la corda.

tonale (al centro)

Il pedale tonale è presente nei pianoforti a coda e deve essere azionato successivamente alla pressione di un tasto o di un gruppo di tasti. È in sostanza un pedale di risonanza che agisce solo per un gruppo limitato di tasti, quelli premuti immediatamente prima all'azione del pedale; gli altri non saranno interessati dalla sua azione.
sordina (al centro, solo negli strumenti destinati allo studio e solo nei pianoforti verticali, al posto del pedale tonale)

La sordina
è un pedale che aziona una leva, attraverso la quale viene interposto tra le corde e i martelletti un lungo panno di feltro. Il suono così ottenuto è piuttosto attutito. L'effetto, però, non è mai stato giudicato musicalmente gradevole, tanto che nessun compositore lo ha mai sfruttato. I pianoforti a coda ne sono sprovvisti ed anche i grossi pianoforti verticali hanno, in luogo della sordina, un pedale tonale.
La sordina ha un'utilità pratica, in quanto, abbassando il volume durante gli esercizi, consente di studiare a lungo senza disturbare parenti e vicini di casa.

0 commenti:

(CURIOSITA')Tutti i tipi di Pianoforte.























TUTTI I TIPI DI PIANOFORTE!







Esistono diversi tipi di pianoforte.








PIANOFORTE orizzontale:






esistono a un quarto di coda, mezza coda, tre quarti di coda e a coda; producono, in ordine crescente, suoni sempre migliori a causa dell'ampiezza sempre maggiore della cassa armonica. È usato principalmente per concerti ed esibizioni.
















PIANOFORTE verticale:






è disposto verticalmente, così come la sua tavola armonica e le corde che stanno dietro alla tastiera La sua altezza oscilla tra i 100 e i 130 centimetri. È usato principalmente per lo studio a differenza di quello orizzontale usato prettamente per i concerti. Le differenze con il pianoforte orizzontale sono molte a partire dell'ampiezza della cassa armonica che è molto minore di quella di un pianoforte orizzontale. Le corde sono disposte verticalmente (quelle più gravi anche diagonalmente) e ad ogni nota corrispondono a seconda del tipo di suono, gruppi di una, due o tre corde. Sono forniti spesso di un pedale posto al centro chiamato sordina che serve per interporre tra i martelletti e le corde un panno di feltro che attutisce il suono e lo rende più ovattato: è stato creato principalmente per non dare troppo fastidio ai condomini di un palazzo. Nel corso della storia il pianoforte verticale ha subito molte modifiche; vennero create così anche diverse tipologie.

















PIANOFORTE a giraffa:







è il prototipo più antico di pianoforte verticale, inventato tra il XVIII e la prima metà del XIX secolo. Fu inventato nel 1739 da Domenico Del Mela, originario del Mugello. La sua meccanica sta sopra alla tastiera, dietro alla tavola armonica. Non è fornito di scappamento.











PIANOFORTE a piramide:



fu costruito nel XVIII secolo e fu utilizzato molto a Vienna. È molto simile ad un pianoforte verticale, ma la sua cassa armonica è a forma piramidale.











PIANOFORTE cabinet:





in italiano significa armadio; fu costruito per la prima volta in Inghilterra nella prima metà del XX secolo. Le caviglie e il somiere sono sulla sommità, mentre l'attacco delle corde è vicino al pavimento. Questa disposizione fu inventata contemporaneamente sia dall'inglese John Isaac Hawkins (1772-1855) che dal viennese Matthias Müller (1770 ca.-1844). Ha la meccanica English sticker action e a baionetta.










PIANOFORTE pianino:





fu inventato a Parigi nel 1815 da Ignaz Josef Pleyel e commercializzato con il nome di "pianino". Parte della meccanica fu però sviluppata da Robert Wornum (1780-1852) intorno al 1810: egli applicò al pianoforte verticale un sistema di corde incrociate diagonalmente così da non dover ridurre la loro lunghezza nonostante le dimensioni ridotte dello strumento. Nel 1826 creò la meccanica a baionetta (english tape action), che derivava dalla english sticker action.










PIANOFORTE rettangolare (o a tavolo):





la pianta è rettangolare; la tavola armonica sta sulla destra, mentre la tastiera è a sinistra. Il primo modello fu realizzato nel 1766 da Johannes Zumpe (1726-1790) a Londra. Ebbe un notevole successo verso le fine della seconda metà del Settecento prima in Inghilterra e poi in tutta Europa, grazie alle dimensioni ridotte e al basso costo, nonché al gradevole suono che produceva. Fu usato soprattutto in ambito domestico, ma in seguito venne sostituito dal modello verticale.









PIANOFORTE pianola:




la pianola è un apparecchio musicale automatico, senza sfumature di tono automatico. Il nome pianola deriva da una marca della Aeolian Company di New York City. In Germania la Ditta Hupfeld di Lipsia produsse un sistema simile, chiamato Phonola. Le prime pianole furono prototipi; non avevano alcun sistema tecnico nella tastiera, ma suonavano con dita in legno imbottite su un pianoforte o pianoforte a coda, posatovi di fronte.






PIANOFORTE digitale: il pianoforte digitale è uno strumento integralmente elettronico, particolarmente mirato però a riprodurre le sonorità ed il tocco del pianoforte acustico.










PIANOFORTE tastiera: la tastiera è uno strumento musicale elettronico in grado di riprodurre i timbri di molti strumenti musicali attraverso un sintetizzatore, azionato mediante la pressione di tasti, analoghi a quelli del pianoforte. Spesso è munita di altoparlanti interni, mentre alcuni modelli necessitano di essere collegati a cuffie o amplificatori esterni.










PIANOFORTE elettrico: il pianoforte elettrico è uno strumento musicale elettromeccanico a tastiera molto in voga negli anni '60 e '70, appartenente alla categoria degli elettrofoni. Il primo modello fu costruito dalla C. Bechstein Pianofortefabrik nel 1931, era un pianoforte a coda munito di pick-up elettromagnetici ed aveva nome Neo-Bechstein.










PIANOFORTE da viaggio: è un modello che risale alla seconda metà del XVIII secolo. La sua meccanica è semplice e senza scappamento (Prellmechanick). È uno strumento portatile e non ha supporti particolari, ma solo delle maniglie per il trasporto. Non viene più utilizzato.
nécessaire: è sostanzialmente un mobile abbastanza piccolo con cassetti e scompartimenti, destinato all'uso femminile, con all'interno una tastiera. Risale al XIX secolo, ma è ormai caduto in disuso.










PIANOFORTE per fanciulli nécessaire: è uno strumento di piccole dimensioni, fatto su misura per i bambini piccoli. La meccanica è molto semplice e non è provvisto di particolari supporti. Anche questo modello non è più utilizzato e di conseguenza non esiste più.































































0 commenti:

Come funziona il Pianoforte?Quali le origini di questo strumento?

Come funziona il Pianoforte?
Quali le origini di questo strumento?
Un video molto ben fatto e curato ci mostra la storia e i personaggi che hanno dato il contributo fondamentale alla nascita di quello che oggi è il nostro pianoforte
M.Parri

0 commenti: